Sei qui: Home > Maccaferri: Opere paramassi

Intertrade

Opere paramassi

Le opere di protezione contro la caduta massi rappresentano un aspetto fondamentale nella progettazione e manutenzione di opere stradali e/o ferroviarie, incidendo direttamente sulla sicurezza delle opere nel loro complesso ed hanno bisogno di una nuova impostazione progettuale che consideri il "sistema" complessivo delle opere, non limitandosi alla sola descrizione dei singoli componenti.

La definizione di "sistema" è più che appropriata in quanto diverse sono le componenti strutturali che interagiscono tra loro. Di fondamentale importanza è la definizione di difese attive e passive:
"Passivi" sono considerati quegli interventi che non incidono sulla genesi del distacco dei massi, ma che si limitano a controllarne la caduta, evitando così il rischio per le infrastrutture viarie e per gli utenti. A questa categoria di interventi appartengono:

  • le reti in aderenza;
  • le barriere paramassi;
  • i rilevati paramassi.

"Attivi" sono quelli che intervengono sull’origine del distacco:

  • reti armate, cioè rivestimenti costituiti da ancoraggi abbinati a reti metalliche di vario tipo (in funi e fili di acciaio)

I concetti di progettazione, costruzione e manutenzione devono inoltre essere raffrontati con l’importante aspetto legato alla durata delle opere.

L'esperienza maturata da Maccaferri in questo settore e l'attitudine aziendale alla ricerca ed alla innovazione, hanno permesso di sviluppare, in accordo a questi concetti, il sistema MAC.RO. (MACcaferri ROckfall protection systems) in grado di fornire una risposta differenziata alle diverse necessità, combinando innovazione industriale, ricerca avanzata e impostazione progettuale.

 

Barriere Paramassi

Obiettivo:

  • Intercettare ed arrestare massi in caduta di piccole e grandi dimensioni
  • Proteggere strade (o centri abitati, ecc.) situate direttamente adiacenti al piede di scarpate di scavo o pendii naturali
  • Proteggere il versante nei casi in cui il fronte interessato è di vaste dimensioni

Le barriere a geometria variabile sono costituite da un sistema complesso di pannelli in fune e rete in acciaio a doppia torsione per il contenimento dei massi di dimensione minore, funi di collegamento ad elementi strutturali, di dissipazione e di ancoraggio, caratterizzate da una alta deformazione in grado di garantire l'assorbimento di alte energie (normalmente in un range di 250-3000 kJ).

Maccaferri ha sviluppato un sistema di barriere (da OM 250 a OM 2000) in grado di coprire l'intero spettro di energie da contrastare, abbinando la progettazione alla verifica in campo prove, in accordo alle più severe normative ufficiali di riferimento.
Marchio Intertrade